Edizione 2011

                            
Contrassegnata dalla partecipazione di oltre cento iscritti provenienti da diversi paesi, 
non solo europei, la seconda edizione del Premio internazionale “Domus restauro e 
conservazione” Fassa Bortolo si qualifica per il carattere fortemente sovranazionale 
degli esiti che hanno visto distinguersi, dopo un’attenta valutazione degli elaborati 
presentati, numerosi concorrenti internazionali. La Commissione, infatti, ha giudicato 
all’unanimità segnalando i diversi lavori in base alla loro specifica qualità e rispondenza
ai criteri del Bando: «restauri architettonici che abbiano saputo interpretare in modo 
consapevole i principi conservativi [...] anche ricorrendo a forme espressive 
contemporanee». Tali criteri sono stati interpretati e declinati in modo differente da 
ciascun concorrente con soluzioni, sempre d’interesse e coerenti con la preesistenza, 
informate ad un approccio alle volte più propriamente conservativo ed altre volte più
innovativo, con le necessarie e spesso imprescindibili aperture agli apporti
dell’architettura del nostro tempo.
Analogamente, tra i progetti elaborati come Tesi di Laurea sono stati favorevolmente
valutati quei concorrenti che hanno saputo distinguersi per aver coniugato 
consapevolmente i principi della disciplina alle diverse scale, dal singolo monumento 
agli aggregati urbani fino a temi propri del restauro del verde.
                                        
La Giuria del Premio 2011
          
Giovanni Carbonara (Presidente) 
Gisella Capponi
Ascension Hernandez Martinez
Riccardo Dalla Negra 
Marcello Balzani (Segretario)
                      
                      
Scarica il verbale della Giuria 2011